sf sf
 
home storia dove siamo orari gallery contatti
 
sf sf2
museo

A pari passo con l'evoluzione del turismo a Vieste, il museo cominciò a perdere colpi, l'ingresso divenne libero, e oltre al museo si istituì al suo interno anche la vendita di conchiglie, suppellettili e monili rigorosamente di materiale ricavato da conchiglie, coralli ed affini.

Dopo 10 anni dalla sua apertura, grazie anche all'esperienza acquisita dai suoi proprietari nei vari paesi visitati, dove opere come musei sono autogestiti, il museo è riuscito ad avere un numero di visitatori annui pari a circa 300 mila, con introiti in grado di poter garantire il suo automantenimento.

Nel 1995 il museo viene trasferito in via Pola, dove si trova attualmente.

sf
 
conchiglie
Inizialmente conteneva 4600 esemplari, ora ne espone circa 12500, esemplari provenienti da ogni parte del mondo, acquistati su ordinazione oppure sul posto, presso rivenditori locali specializzati nella raccolta e nella lavorazione delle conchiglie. In particolare le Filippine sono le maggiori fornitrici di materiale malacologico, conchiglie del posto oppure importate da altri paesi asiatici.
sf
 
conchiglie
Gli stessi lampadari che si trovano all'interno del museo sono made in Filippine e realizzati in madreperla. I proprietari del museo, per dare maggior pregio alla loro raccolta, hanno esteso l'esposizione delle conchiglie a quella di fossili di conchiglia. Tutt'ora sono in trattative per arricchire ulteriormente questa ultima sezione del museo, nel reperire esemplari fossili provenienti dall'Africa ed in particolare dal Madagascar e dal Marocco.
sf
               
  Domande e richieste   Networking
    Seguici anche sui principali social network
    social